Orefice Costruzioni – The Wall: 7-1

0
1343
Orefice Costruzioni - The Wall: 7-1
Orefice Costruzioni - The Wall: 7-1

Mercoledì sera ore 22, campo 4/5, per la seconda semifinale Elite, si affrontano Orefice Costruzioni e The Wall, che arrivano al match  con differenti stati d’animo: hanno vinto il girone i locali, male gli ospiti, soprattutto per le tante assenze, ai cui mancano Carboni, Meloni e Orrù, Lai e Casula sono almeno loro disponibili; per Mister Deliperi c’è da festeggiare perché rientrano Corpino e soprattutto Michele Arrais, dopo parecchi mesi di assenza, dirige Schintu; partono bene gli arancio: prima Partizi libera Angellotti che sulla trequarti centrale stoppa e calcia col destro sul 2°palo, all’angolino, subito dopo, è lo stesso capitano a servire N.Sitzia che ferma la palla sul vertice sinistro e piazza di destro, poi ancora Angellotti sfiora la traversa, M.Sitzia supera in velocità Floris ma Torrico mette di pugno in corner: sugli sviluppi, miracolo di Torrico su incornata di Angellotti, prima occasione ospite con Casula che imbecca Lai il quale di fronte a D.Sitzia mette fuori, il portiere arancio da una bella parata (con la mano di richiamo) su botta di Puddu da centrocampo, poi il 3-0 con stacco e sponda di Pateri per M.Sitzia il quale si gira sul sinistro e infila sotto l’incrocio, prima dell’intervallo, arriva il poker: M.Sitzia ruba palla a Puddu e batte ancora Torrico; ad inizio ripresa, Casula serve Lai, tiro e mani di Mir.Arrais, rigore: batte Lai che spiazza D.Sitzia ma prende il palo, poco dopo, Mic.Arrais, appena entrato trova il 5-0 con un bel destro a girare dalla trequarti sinistra, sul tiro dalla distanza di Argiolas, D.Sitzia fa una bella parata volante, N.Sitzia riceve in profondità ma il pallonetto è alto, Zedda accorcia dalla trequarti sinistra con un tiro centrale, male D.Sitzia, M.Sitzia scende centralmente, scambia con suo fratello Nicola e prende la palla di sinistro e insacca il 6-1, ci sono poi due salvataggi miracolosi di Torrico, prima su N.Sitzia, poi su M.Sitzia, servito dallo stesso fratello, allo scadere, il 7-1 dello stesso Matteo Sitzia; finalissima raggiunta con ampio merito da parte di Orefice Costruzioni, auguriamo a The Wall di ripartire bene in futuro.

 

Le pagelle di Orefice Costruzioni

Mic.Arrais 7: è una serata doppiamente felice per gli arancio: sia per la netta vittoria che porta alla finalissima, sia per il rientro di un compagno di squadra di lunga data, compagno di battaglie, spesso vinte anche grazie alle sue punizioni e al primo tentativo dimostra che il piede è rimasto intatto. Ottimo.

A.Angellotti 8: è in grande forma, subito entra in campo con vigore atletico e calma di chi sa le proprie potenzialità: sigla il vantaggio in un battibaleno e propizia pure il raddoppio, l’unico cruccio e non aver ottenuto la doppietta personale a causa di un grosso intervento di Torrico. Capitano.

Le pagelle di The wall

G.Lai 5: la sa peggior partita in 3 anni di Sporting Cup: l’immediato 1-2 avversario l’ha forse scoraggiato ma si divora un gol fatto da un metro inoltre ad inizio ripresa fallisce il rigore che toglie quella flebile speranza di rimonta. Irriconoscibile.

P.Torrico 8: nella più triste partita per la squadra di Gallo, che sembra alla fine di un ciclo dopo due anni di grandi soddisfazioni, lui è il migliore dei suoi: il che sembra paradossale dopo 7 gol subiti, il fatto è che se non fosse stato per lui ne avrebbero segnato gli avversari almeno 11, visti i 4 miracoli che ha saputo compiere. Pronto

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO