Sarda Auto Multiservice – Orefice Costruzioni: 2-5

0
1114
Sarda Auto Multiservice - Orefice Costruzioni
Sarda Auto Multiservice - Orefice Costruzioni

Martedì sera ore 22, campo 4/5, si disputa una gara di recupero della seconda fase del girone Elite, per lo Sporting Cup 2016/17, si affrontano Automultiservice (che ha vinto a tavolino mercoledì scorso) e Orefice Costruzioni, che ha a sua volta vinto a tavolino contro Black Soccer, pure stavolta gli ospiti hanno appena 7 elementi disponibili e fanno a meno di Aramu, Ibba e Corpino, oltre a Falciani, i biancorossi devono rinunciare a Mainas, Sini (tra i pali Piras) e D.Flumini, rientra Cadoni, dirige Pillai; calcio d’inizio, Flumini tira diretto in port6a, D.Sitzia è costretto a deviare in corner, poco dopo dalla trequarti destra, N.Sitzia calcia un diagonale alto che si insacca sotto la traversa per l’errore di Piras, M.Sitzia scende sulla sinistra e serve suo fratello gemello che prova di esterno destro, la palla è fuori di un soffio, punizione poi dello stesso N.Sitzia: la botta sfiora il palo, Piras seve prontamente Cao che tira dalla distanza, con difficoltà D.Sitzia mette in corner, poi prova Cadoni dalla trequarti, l’estremo arancio smanaccia, altra punizione per Orefice, anche stavolta è N.Sitzia a presentarsi sulla mattonella vantaggiosa del limite d’area, botta sotto il “7”, poco dopo, stessa punizione, stesso autore, da sinistra, tiro improvviso sotto l’incrocio e Piras preso alla sprovvista, 3-0 all’intervallo; M.Sitzia intercetta sulla trequarti e avanza centralmente per poi battere Piras con un sinistro a girare che va sotto l’incrocio, Cadoni riceve defilato a sinistra, si accentra e incrocia il destro sfiorando il “7”, da una sponda di M. Sitzia, Angellotti in girata col destro centra in pieno il palo, da centrocampo, M.Sitzia, prova un rasoterra carico d’effetto, Piras si tuffa e riesce a deviare la sfera al momento del rimbalzo, i biancorossi accorciano su rete di Corda che anticipa Arrais e dopo lo scambio con Cadoni insacca, lo stesso 11 raccoglie una respinta di D.Sitzia e fa un tiro-cross sul quale C.Porceddu impatta male di testa sprecando da un metro, ennesima punizione insidiosa di N.Sitzia, stavolta il suo destro di interno va ad incocciare sulla traversa, rimessa laterale di N.Sitzia che pesca al centro suo fratello Matteo, spizzata di testa e palla all’angolino, Flumini prova ad accorciare ma dopo una finta il suo destro secco esce di 1cm, lo stesso Flumini serve da destra Cadoni che impatta bene di interno destro e indovina l’angolo lontano, prima della fine, altra occasione per capitan Angellotti che sul corner di M.Sizia di testa prende il palo, 5-2 per Orefice Costruzioni che chiude al primo posto questa seconda fase.

 

Le pagelle di Sarda AutomultiService

R.Cadoni 6.5: prestazione mediamente buona, non è ispiratissimo e non fa nulla di eccelso, tuttavia, le azioni migliori nascono di solito da lui e segna un bel gol di precisione nella ripresa dopo aver contribuito alla rete di Corda. Sufficienza.

R.Piras 5.5: il suo ritorno in campo non è positivo come le altre volte, quando riuscì a non far rimpiangere Sini: il vantaggio immediato degli ospiti è da addebitare principalmente a lui, poi si scioglie e qualcosa riesce ad impedire ai due gemelli, però l’1-0 ha un peso specifico tale che dobbiamo tenerne conto. Rivedibile.

Le pagelle di Orefice Costruzioni

N.Sitzia 8.5: l’abbiamo visto molto straripante, sembra già in formato semifinali: segna il vantaggio con l’involontaria complicità di Piras ma i due gol successivi su punizione sono qualcosa di strepitoso, nella ripresa sfiora addirittura una terza segnatura su calcio piazzato. Sentenza.

A.Angellotti 7: è il capitano condottiero degli arancio, gioca con ulteriore foga agonistica, maggiore del solito, rischia un giallo per un’entrata particolarmente decisa, sfortunato in zona-gol, colpisce due pali, prima dalla distanza e poi di testa sugli sviluppi di un corner. Applausi.

LASCIA UN COMMENTO