Colo Colo – Santa Lucia: 12-7

0
1047

Venerdì sera ore 22, campo 4/5, si disputa una gara della 5° giornata del girone Elite, Coppa san Francesco, per lo Sporting Cup 2016/17, si affrontano Colo Colo (con alcuni cambiamenti) e Santa Lucia (che riposava); tra i gialloneri mancano L.Cipriani, Coni, Murru e Marisotti (tra gli altri), rientra Mei, c’é Piga, che però gioca da attaccante, quindi tra i pali, ci va Rossi, dirige Pillai; Piga ruba palla a Sarritzu e avanza centralmente ma tira addosso a Puddu, Bazzato si disturba con martini, intercetta Caredda e dalla trequarti tira con la punta del destro, sfiora il palo, subito dopo tocca a Mocci, trequarti sinistra, collo destri e traversa superiore, poco dopo il 10 dei neri anticipa Cara e calcia dal limite, respinge Rossi ma Caredda in agguato realizza il vantaggio, pari immediato: Ligas dal vertice sinistro calcia svirgolando, il tiro diventa un cross volontario per Piga che tira al volo di collo destro, palla all’angolino, poco dopo Piga bissa e ribalta il punteggio approfittando di un controllo sbagliato di Mocci, Ligas perde palla, Massa parte sulla destra e si accentra, alta Bazzato e incrocia il sinistro sull’uscita di Rossi, 2-2; Piga scaglia un missile dalla distanza e riprta avanti i gialloneri, si continua a vivere nel grottesco: rimessa di Rossi per Martini, questi si fa anticipare da Massa che serve prontamente Caredda, diagonale rasoterra e gara nuovamente in parità, sul cross di Cara è ancora Piga a segnare, siamo sul 4-3, lo stesso attaccante giallonero poco dopo fa un bel sombrero si Corso e poi calia al volo colpendo il “7”, l’azione prosegue e Corso sbaglia appoggiando non al compagno ma a Piga che serve Cara, il tiro sulla traversa, Martini anticipa Caredda, vola sulla destar e dal limite rientra sul sinistro e calcia contro il palo, prima dell’intervallo Bazzato dalla sa metà campo pennella per Piga che a centro area spizza di testa, un effetto particolare infila la sfera all’angolino; ad inizio ripresa, i neri accorciano due volte coi calci piazzati: prima Caredda dalla trequarti centrale con destro rasoterra che beffa la barriera, poi Sarritzu finta il tiro toccando per Corso che calcia di potenza perforando la barriera che si apre centralmente, nel mezzo c’è il 6-4 di Piga in azione personale, Martini sbaglia un controllo, Caredda prende palla e tira in porta battendo Rossi con un tiro centrale, è il pari dei neri ma anche stavolta i gialloneri reagiscono subito: Ligas dalla trequarti sinistra ci prova con un tiro centrale, Puddu tenta un improbabile rinvio coi piedi e infila nella propria porta, poi una ripartenza di Piga consente a Martini di siglare l’8-6, Mei riceve sulla trequarti e dopo un dribbling incrocia il sinistro colpendo il palo esterno, Piga dal fondo dà dietro a Ligas, sul tiro interviene col braccio Corso, rigore: si incarica della trasformazione Rossi che spiazza Puddu con un destro a mezza altezza, il 10° gol giallonero lo segna Ligas su assist di Piga, poi è quest’ultimo a segnare l’11-6, Corso divora a 1 metro dalla porta l’11.7 poi è ancora Colo Colo a segnare con ennesima ripartenza di Rossi che poi cede ad usai che insacca dopo un dribbling, chiude sul 12-7 la rete di caredda con un destro a spiovere.

 

Le pagelle di Colo Colo

B.Piga 8.5: anche stavolta preferisce sfilarsi i guanti e mettersi in posizione avanzata, vuol fare l’attaccante (non c’è L.Cipriani): è un uragano, un diluvio che si abbatte sulla difesa ospite, i primi sei gol gialloneri portano la sua firma, dopo aver esaurito la sua voglia di distruzione (segna pure il 7°) si mette a sfornare assist a profusione. The Best.

B.Martini 5: brutta prestazione stavolta, molti errori, (commessi soprattutto in difesa) e un gol divorato dopo aver saltato un avversario e aver calciato (a tu per tu con Puddu) contro il palo, nella ripresa poi riesce comunque a porre la sua forma nel 12-7. Involuzione.

Le pagelle di Santa Lucia

F.Caredda 7.5: è ispiratissimo, nel primo tempo (e pure parte della ripresa) sono le sue reti a tenere sempre a galla la squadra, approfitta prima di una respinta di Rossi, poi degli errori della difesa, insacca un gol su punizione e chiude con la quinta rete personale beffando Rossi dalla distanza. Manita.

G.Massa 7: nella ripresa anche commette alcuni errori (come gran parte dei giocatori presenti) ma merita un elogio maiuscolo per la rete del 2-2, dove ruba pala a Ligas e si invola in rete a velocità supersonica dopo aver saltato pure i due centrali… sembrava Ronaldo. Il Fenomeno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO