Orefice Costruzioni – Sarda Auto Multiservice: 7-1

0
325
Orefice Costruzioni
Orefice Costruzioni

Venerdì sera ore 22, campo 4/5, si disputa una gara della 1° giornata del girone finale Elite, per lo Sporting Cup 2016/17, si affrontano Orefice Costruzioni (che soffre ancora le tante assenze) e Sarda Automultiservice (che ha perso S.Flumini ma ha Diego Flumini, all’esordio); tra i biancorossi rientra anche Cadoni, per Mister Deliperi, nemmeno un cambio, in panca con lui il presidente Orefice, la gara, che è diretta da Porru, è subito buona per gli arancio che partono a spron battuto: Angellotti filtra per N.Sitzia il quale dal vertice destro sfiora il palo, il capitano scende poi  centralmente e libera a sinistra M.Sitzia il quale indirizza con precisione sul 2°palo, il vantaggio dei padroni di casa è subito raddoppiato per un errore della difesa biancorossa: nazi, trattasi di un errore individuale perchè Cao mette a terra un pallone malgrado ci sia nei paraggi M.Sitzia che si appropria della sfera e un secondo dopo la scaglia in porta con un tiro potentissimo sul primo palo, la riposta ospite è tutta nei tiri prima di Mainas (alto) e di Cao che beneficia di una leggera deviazione che però non spaventa D.Sitzia che devia sulla traversa; M.Sitzia dall’out di sinistra taglia splendidamente per Nicola Sitzia che si avventa sul pallone all’altezza del vertice destro ma l’uscita di Sini chiude lo specchio della porta, una ficcante ripartenza arancio si chiude con la conclusione lucida di M.Sitzia che non dà scampo a Sini, sul cross del fratelli Nicola l’11 prima sfiora il poker di testa poi lo realizza dopo aver intercettato a centrocampo e aver chiuso un fulmineo triangolo con lo stesso N.Sitzia, 4-0 all’intervallo; ad inizio ripresa i biancorossi alzano il baricentro ma gli arancio difendono con agevolezza, infatti ci vuole, dopo un tiro di Falciani (alto), un’idea della stella biancorossa per riaprire la gara: riceve al limite e protegge palla prima di scaricarla benissimo per l’accorrente Deidda, libero da pressing, conclusione in diagonale, non forte ma angolatissima, D.Sitzia battuto, una bella ripartenza di N.Sitzia (a destra) con Angellotti porta il capitano alla conclusione che Sini devia con un intervento volante, poi è M.Sitzia che scambia con Angellotti ma il suo tiro è alto; la punizione a metà ripresa taglia le gambe agli ospiti: N.Sitzia dalla trequarti sinistra taglia al centro per la girata di Angellotti che Sini respinge miracolosamente ma il capitano riprende la sfera e la mette in rete, poco dopo il 6-1 arriva da un cross di M.Sitzia che al centro imbecca N.Sitzia la cui deviazione di esterno destro è letale, dal corner di A.Porceddu, Falciani stacca di testa ma mette sopra la traversa, Angellotti passa in mezzo a due avversai ma il suo tiro è respinto dal bel tuffo di Sini, allo scadere (dopo le espulsioni di Cao e Arrais, per reciproche scorrettezze), arriva il 7-1 finale di N.Sitzia che infila di testa dopo ripartenza di Angellotti e M.Sitzia.

 

Le pagelle di Orefice Costruzioni

M.Sitzia 9: è in forma come non mai: fin dalle prime battute si intuisce che ha voglia di riscattare la brutta e inaccettabile sconfitta di due venerdì fa quando le tantissime assenze segnarono il punteggio fin dal principio, e con rabbia e determinazione realizza il doppio vantaggio; finalizza altre due occasioni prima in ripartenza poi dopo scambio col fratello a cui serve la rete del 6-1. Potenza.

A.Angellotti 8: prestazione maiuscola per il capitano della celebre squadra arancio: le prime occasioni arrivano dai suoi piedi, poi serve il vantaggio a M.Sitzia ed inizia ad imbastire duelli su duelli in mezzo al campo, mostrando le fauci del guerriero quando subisce pestoni e quant’altro; nel momento più difficile, sigla il 5-1 spezzando le gambe ai biancorossi. Scherzetto.

Le pagelle di Sarda AutomultiService

M.Cao 5: la miglior conclusione del primo tempo ospite è sua, con la traversa colpita, poi però bisogan dire che causa il grave errore del 2-0 e si innervosisce troppo facilmente fino ad essere cacciato dal signor Porru. Male.

A.Sini 7: dopo una sconfitta per 7-1, considerarlo il migliore dei suoi fa capire tante cose: il fatto è che Orefice Costruzioni ha strameritato e se non fosse stato per lui il passivo sarebbe stato ancora maggiore, vedasi gli interventi su Angellotti e l’uscita decisiva su N.Sitzia. Efficiente.

LASCIA UN COMMENTO