Orefice Costruzioni — Autocarrozzeria Caredda: 10-4

0
3195

Mercoledì sera ore 21, campo 4/5, per il girone Elite, si affrontano Orefice Costruzioni e Autocarrozzeria Caredda, i locali  arrivano al match  con un differente stato d’animo: hanno perso venerdì causa inferiorità numerica e vogliono ingoiare il boccone amaro, meglio, digerirlo, anche Mister Deliperi chiama i suoi alla riscossa: torna Arrais, c’è Aramu, perfino il capitano Angellotti è recuperato, per i blancos si registra l’esordio stagionale di Pontis che aveva sempre seguito le altre gare dalla panchina; prima occasione per Sitzia dal vertice destro, sul tiro è decisivo l’intervento di Arrais, la punizione del mediano ospite beneficia di una deviazione e beffa D.Sitzia, il vantaggio ospite è subito rimediato dal gran tiro di M.Sitzia, diagonale sul palo interno, sul quale N.Sitzia è tempestivo a ribadire in rete, M.Sitzia offre una gran palla ad Aramu che spara alto, M.Siztia vola a destra e dal fondo, altra discesa di M.Sitzia e palla a sinistra per Aramu che stavolta non fallisce anticipando di punta (forse di suola) Caredda, 2-1; lo stesso Aramu imbecca Corpino il quale con indole brasiliana in venta una rabona che si spegne appena sopra la traversa, Suergiu riceve in profondità, con il petto porta avanti il pallone saltando Pateri, incrocia subito col destro e ne consegue una parabola imprendibile per D.Sitzia, il sorpasso giunge dal corner di Sitzia: taglia sul vertice destro per Melis che fa la sponda per Porcu la cui rovesciata fulmina Sitzia, M,.Sitzia dalla trequarti destra taglia per Aramu che dopo un dribbling a rientrare segna di destro con un tocco morbido, Suergiu riceve a sinistra e incrocia sul primo palo segnando il 4-3, subito dopo, M.Sitzia calcia diretto in porta e segna il 4-4; ad inizio ripresa l’11 arancio fa qualcosa di eccellente: intercetta un lancio sulla trequarti (destra) avversaria, salta un uomo e si accentra incrociando di sinistro, la palla precisa sul 2° palo, si insacca all’incrocio, poco dopo allunga Corpino con un tiro di destro (angolatissimo) a girare sul 2°palo, N.Sitzia scende a destra e dal fondo centra per Arrais che appoggia in rete il 7-4, reazione ospite dal corner di Suergiu e stacco al centro di Melis che di testa in torsione sfiora il palo, Corpino con un altro tiro chirurgico insacca l’ottava rete arancio, poco dopo segna sul 1°palo, Caredda si riscatta sulla bordata da fuori di M.Sitzia, infine, sul tiro di Angellotti c’è la deviazione in piena area di N.Sitzia, è il 10-4 che chiude le ostilità.

Orefice costruzioni
Orefice Costruzioni

Le pagelle di Orefice Costruzioni

M.Corpino 7.5: è in serata, lo si capisce quando tenta una giocata incredibile di rabona: ovviamente, i gol arrivano in altra maniera, sono ben tre e tutti nella ripresa, con diagonali e parabole a rientrare che lasciano inerme Caredda. Mr.Traiettoria.

M.Sitzia 8.5: siamo stufi di scrivere che ha giocato bene, che ha fatto cose meravigliose: ormai, è la stessa solfa, aggiungiamo però un elemento importante, la conclusione a rete imprendibile, impossibile, incredibile, poi si gira verso la stampa per cercare l’approvazione del suo gesto. Bravo.

Le pagelle di Autocarrozzeria Caredda

A.Porcu 7: gioca in difesa per l’assenza dei vari Antonio Porcu e Monterastelli, non fa molto per impedire il massacro dei furetti arancio ma gli diamo un bel voto unicamente per il gesto più bello (insieme alla rete di M.Sitzia) in questo 10-4: una rovesciata bellissima su sponda di Melis. Gigi’s return.

R.Suergiu 7.5: il miglior esponente del calcio careddiano offre un’altra prova delle sue qualità ma gli manca qualcosa, diremmo Di Martino: è l’unico elemento di indole offensiva, sfrutta al massimo ciò che sa, inventa nel 2-2 una giocata splendida, bissa e fa sponde ed offre assist. Impegnato.

LASCIA UN COMMENTO