Autocarrozzeria Caredda – Sarda Auto Multiservice: 2-2

0
1419
Autocarrozzeria Caredda
Autocarrozzeria Caredda

Mecoledì sera ore 22, campo 4/5, si disputa una gara della 6° giornata del girone Elite, per lo Sporting Cup 2016/17, si affrontano Autocarrozzeria Caredda (che osservava un turno di riposo) e Automultiservice (che ha sempre vinto finora); tra i biancorossi continua a mancare Cadoni, ma almeno i ragazzi di Mister Salvatore Flumini possono contare su due cambi, per J.caredda nemmeno uno, con A.Porcu, Sitzia e Suergiu a rientrare nella lunga lista di indisponibili; la gara, che è diretta da Lobina, ha un guizzo subito con la palla tagliata da Porcu, a disposizione di Aramiu che incrocia bene il sinistro, una bomba che Sini respinge con una parata eccellente, da un malinteso della difesa blanca, arriva il vantaggio di  Campanella che ne approfitta per anticipare l’uscita di Caredda, ci riprovano i locali con Pala, dal vertice sinistro trova la respinta di Sini che un attimo dopo miracolosamente neutralizza il possibile tap-in di Aramo; la partita è interessante, le squadre si equivalgono ed entrambe cercano di costruire senza pensare al risultato: un guizzo di Di Martino consente ai blancos di pareggiare, palla recuperata a metà campo e botta di punta, rasoterra, dalla trequarti destra, è il pareggio che porta le squadre all’intervallo, la ripresa è ancora più avvincente, si parte dal corner di Corda, battuto da sinistra, al centro per Pirisi che di piatto destro al volo spara alto, occasione poi per Piras, dal vertice sinistro, tiro fiacco in bocca a Caredda, poco dopo l’estremo blanco vola per respingere la bordata da sinistra di Corda; tocca poi a Cao dopo un puntuale anticipo, dalla trequarti sinistra un destro carico d’effetto che esce di poco, Pala spezza il momento favorevole agli ospiti con un’azione personale in cui salta un difensore ma pronto a calciare trova l’uscita coraggiosa di Sini, subito dopo la punizione insidiosa (a spiovere) di Corda trova preparato Caredda; ancora una chance per Pala dal vertice sinistro viene clamorosamente fallita, tocca poi ad Aramo, rasoterra beffardo ma Sini si allunga e difende bene la porta, prima Pirisi (facendo da difensore aggiunto) poi Flumini (tutto solo davanti a Caredda) falliscono il possibile 2-1, il bomber si riscatta però con un altro contropiede e stavolta calciando di piatto insacca il vantaggio, la festa dura pochi secondi: Aramu calcia direttamente da centrocampo, infila sotto la traversa, i biancorossi vogliono vincere e Cao con un tiro di collo prende la traversa, a tempo scaduto le ultime emozioni: prima c’è un diagonale di Aramo che calcia troppo largo, su servizio di DFi Martino, poi questi dopo un dribbling calcia un rasoterra molto angolato che si infrange sul palo interno; è finita, un pari abbastanza giusto ma entrambe escono dal campo insoddisfatte di questo 2-2.

Sarda Auto Multiservice
Sarda Auto Multiservice

Le pagelle di Autocarrozzeria Caredda

M.Di Martino 7.5: prestazione di stile, forse la palma del migliore in campo andrebbe consegnata a questo tecnico giocatore indolente, dall’andatura compassata e non certo amante del pressing; d’altronde gran parte dei giocatori tecnicamente equipaggiati, non amano la parte più muscolare del calcio ma si fanno apprezzare per altri aspetti, tipo il gran gol che porta il pari al Caredda team poco prima del riposo; a tempo scaduto, offerta una perla a Aramo che spreca, cerca di rimediare con un’azione personale ma il palo gli trattiene l’urlo in gola. Disperazione.

A.Aramu 7: riecco alla ribalta l’uomo dei gol incredibili, il realizzatore dalla distanza siderale: già l’anno scorso con la maglia gialla di A.Ibba aveva più volte fatto stropicciare gli occhi con bordate clamorose che si infilavano senza appello alle spalle dei portieri, nemmeno il grande Sini sfugge a questo destino e “paga” la sua grande parata ad inizio partita con la “punizione” finale del numero 8 che lo batte da centrocampo. Chapeau.

Le pagelle di AutomultiService

M.Cao 7: protagonista positivo del Match: in difesa è quello che commette meno errori e non è certo sua la colpa dei rischi che i biancorossi subiscono nelle fasi più delicate dell’incontro, ordinato dietro e pericoloso davanti, sfiora il bersaglio dopo un anticipo fulmineo e nel finale sfiora il 3-2 con una traversa che ancora trema. Bravo.

R.Pirisi 5.5: è uno dei difensori della squadra biancorossa, l’anno scorso con la divisa nera dei Black Soccer riusciva a mettersi in mostra solo positivamente, ieri sera invece non abbiamo visto il ragazzo sgusciante di qualche mese fa, insicuro dietro (la chance per Pala arriva per una sua mancata diagonale) e davanti ha una sola chance ma davvero grossa e mette fuori un pallone anziché spingerlo in rete. Insufficiente.

LASCIA UN COMMENTO