Torneo
Torneo "Stand Up!", un successo il progetto scolastico e sportivo CSI

Ai campi dello sporting San Francesco a Quartu, si sono svolte le finali del progetto interscolastico promosso dal Centro Sportivo Italiano. Oltre 500 i bambini di altrettanti istituti dell’hinterland.

Il progetto Stand Up! si conclude in questa bellissima giornata di sport sui campi dello Sporting San Francesco con gli studenti delle seconde classi degli istituti scolastici secondari di primo grado provenienti dalle province di Cagliari, Carbonia-Iglesias e Medio Campidano. Dopo la preparazione svolta durante le ore di attività motoria all’interno delle palestre e che nella fase iniziale ha visto il coinvolgimento di oltre 500 studenti, le classi finaliste del torneo sono state suddivise in 9 squadre femminili, 9 maschili e 9 miste per affrontarsi oggi nelle tre discipline sportive scelte per la finale: basket, dodgeball e hockey.

Nonostante il cielo coperto e qualche momento di pioggia, le finali sono state un successo. A dispetto del clima infatti i ragazzi hanno giocato con grande entusiasmo tutte le loro partite concludendo regolarmente la fase di qualificazione. Gli stessi hanno poi sapientemente trasformato la loro pausa pranzo in una piacevole e divertente occasione di socializzazione immortalata dagli scatti del fotografo. Inoltre, nell’attesa di conoscere le 9 squadre finaliste, tra gli studenti non sono mancati i simpaticissimi commenti sui folkloristici nomi scelti per le loro formazioni.

I Pistilloni, Ghiandaie Imitatrici, Le Disperate o Insieme per Divertirci, sono solo alcuni dei 27 particolari appellativi. Al termine della fase finale hanno sollevato in aria la loro coppa le prime tre squadre classificate di ogni categoria. Per le femminili prima la squadra Bond Girl di Selargius, seguita da Svans Rebels di Guspini e da Dream Team di Quartu S.E. Per le maschili prima classificata De Tigers di Selargius, seconda Cavalli Pazzi di San Gavino Monreale e terza Gli Sbentiausu di Guspini. Infine per le miste, prima I Roiali di Quartucciu, seguiti da Gli Ispanici di San Gavino Monreale e i Nens i Nenes di Guspini.

“Stand Up! è un progetto che mi sta molto a cuore perché arriva direttamente ai giovani. Lo sport è uno degli strumenti educativi più sani fondato su sani principi. Far conoscere ai ragazzi discipline sportive diverse da quelle più diffuse, come ad esempio l’hockey e il dodgeball, è stata una sfida ma i risultati sono stati un successo. Sapere che molte classi proseguiranno a praticare questi nuovi sport è per noi un ulteriore incentivo a continuare con iniziative come Stand Up!”. Queste le parole di Maurizio Siddi, presidente del Comitato Provinciale di Cagliari al termine delle premiazioni alla quale erano presenti anche il presidente del Comitato del Medio Campidano Mario Farci, l’infaticabile e itinerante responsabile tecnico di questa edizione Francesco Atzeni, gli arbitri laureandi in Scienze Motorie Michela, Sonia, Gabriele, Lorenzo, Antonella e Valentina e tutto lo staff organizzativo del CSI Cagliari.

Alla finale hanno partecipato gli studenti dell’istituto scolastico E. Fermi – L. Da Vinci di Guspini accompagnati dai professori Speranza Cara e Giancarlo Usai, dell’Ermanno Cortis di Selargius e i docenti Anna Paderi, Alessandra Lostia e Antonello Demontis, dell’istituto comprensorio Porcu Satta di Quartu S.E. con Attilio Vincis e Ignazio Mulas, del San Gavino Monreale col professor Efisio Setzu e dell’istituto Dante Alighieri di Selargius coi professori Daniela Boscato, Patrizia Schintu e Gregory Sinopoli. Stand Up! è un progetto di carattere ludico sportivo che ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza dei diritti dei ragazzi nello sport attraverso l’attività di informazione e approfondimento della Carta dei Diritti dei Bambini nello Sport e l’attività sportiva del torneo interscolastico multidisciplinare. L’iniziativa è realizzata dal CSI Comitato Provinciale di Cagliari grazie al contributo della Fondazione di Sardegna e dell’Official Sponsor Orthòs di Giulio Incerpi e di Pes&Paolotti.

LASCIA UN COMMENTO