SSD San Francesco Allievi Elite: Il Trono è Nostro!

0
246

Al Velodrom un classico del calcio Giovanile Sardo: San Francesco-Sigma! Due società che dal prossimo anno collaboreranno tra loro per cercar di far fare il Salto di Qualità al calcio giovanile Sardo.

Partita giocata nel ricordo del piccolo Luca, Un Campioncino con la casacca bianca n° 25 che nessuno potrà dimenticare. Tanta emozione al lancio dei palloncini in suo ricordo e un groppo alla gola nel minuto di silenzio prima dell inizio della gara ha pervaso tutti i Presenti. E come non mai i Ragazzi delle due squadre, oggi hanno reso felice Luca giocando una partita senza colori o bandiere ma tutti con la stessa maglia 25 nel cuore!

Vittoria sul campo per i ragazzi del San Francesco meritata. Una vittoria importante che premia gli sforzi di un’ intera stagione :Primi matematicamente nel Girone Elite e si va ad Oristano , per la fase finale, come sicuri protagonisti.

Un ottima gara con un pregevole goal, nei primi minuti di gioco, di Congiu su una bel assist si Costa. Il 2-0 grazie ad una grande azione di Pilleri che entrato in area vede libero Costa che prontamente insacca. Nel secondo tempo la Sigma non ci sta e cerca in tutti i modi di impensierire i Ragazzi Di Mister Cordeddu, finché con una azione di Ortu, in progressione salta la difesa e con un secco pallonetto mette fuori causa il Portiere, riapre la partita.

A pochi minuti dalla fine il goal che chiude definitivamente la partita: una traiettoria magistrale per una Punizione che solo Luca Melis poteva eseguire!

“Dedichiamo questa vittoria a Luca , il nostro piccolo Luca. Ci godiamo questo primo posto, per ora, e cercheremmo di onorare il campionato nelle ultime tre gare da disputare, perchè comunque è giusto così , ci sono delle squadre pericolanti e Noi come Società non vogliamo falsare il campionato e quindi giocheremmo sempre per Vincere, come d’altronde abbiamo fatto in tutte le altre gare,tutto qua!”, le parole di Mister Cordeddu a fine Gara che aggiunge: “Questa vittoria ci farà passare in serenità le Feste Pasquali con le nostre Famiglie, ci prepariamo per la fase finale consapevoli che non sarà così semplice, perchè la storia insegna che non sempre chi vince il campionato poi diventi Campione Regionale, Non c’è nulla di scontato.”

Certo che per una squadra che si era posta l’obbiettivo della salvezza il prima possibile

SOURCEMedasa
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO